La zecca, questa piccola sconosciuta

Sono piccole, brutte e insidiose, le possiamo incrociare lungo i sentieri e sono assetate di sangue, di chi stiamo parlando? Indovinato, la zecca.

images

Sempre più spesso impariamo a fare i conti con questi animaletti ampiamente diffusi ormai negli ambienti naturali

Prediligono le aree sotto i 1500 metri di quota,  vicino ai corsi d’acqua ricchi di vegetazione e al nostro passaggio si aggrappano e camminano sino a trovare il punto più adatto dove fare un buon pasto di sangue e intanto trasmetterci virus e diverse malattie quindi avvistata una zecca sul nostro corpo o quella del nostro amico a quattro zampe,  rimuoverla il prima possibile.

E’ buona norma quindi durante un escursione dalla primavera all’autunno ed in prossimità di aree di passaggio come pascoli, ruscelletti o cespugli:

  • Indossare indumenti che coprano il più possibile il corpo
  • Utilizzare appositi prodotti repellenti
  • Al rientro dall’escursione spazzolare i vestiti, il pelo del cane, controllare se stessi: inguine addome ascelle e cuoio capelluto

Nel caso ci fossimo accorti della sua presenza, rimuovere con cura con l’ausilio delle pinzette senza schiacciarla e disinfettare. Tenere sotto controllo poi l’area del morso affinchè non produca reazioni cutanee particolari che il quel caso il vostro medico deve assolutamente sapere.

Prevenire è sempre meglio che curare. Buona gita.

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: